Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Firmato S. Lega (1881?) - Disegno a matita su carta cm. 25,7x16,5 - Collezione privataFanelli

Si tratta di un disegno ritrovato per caso che, ancora prima di vederlo, ci aveva incuriositi in quanto riportante la scritta “Gli ultimi momenti di Eleonora Lega-Fanelli” e la data del 1881. Eleonora era l’amatissima sorella di Silvestro Lega, l’unica sorella germana in quanto la sola femmina dei sette figli sopravvissuti di Antonio Lega e della seconda moglie Giacoma Mancini, che aveva diciannove anni meno del marito e di figli gliene aveva partorito quattordici, che si aggiungevano ai nove generati ad Antonio dalla prima moglie Domenica Nediani (appartenente all’élite modiglianese, la seconda invece era di condizione servile).

Eleonora era nata nel 1828, a ventuno anni aveva sposato Sebastiano Fanelli, di condizione possidente, amico del nostro pittore, insieme al quale aveva partecipato alla prima guerra d’indipendenza. Qualche tempo dopo la morte del primogenito Ugo (nel 1855 durante l’epidemia di colera), la famiglia si trasferì a San Giovanni Valdarno, dove nel 1862 nasce la loro figlia Fanny. Ma poi Eleonora e Sebastiano tornano a Modigliana, in via del Seminario n. 1 e qui, il 29 agosto 1872, il Fanelli muore all’età di cinquantadue anni. Questi dati, che sono il frutto di una ricerca condotta presso gli archivi comunali di Modigliana, smentiscono quanto affermato da alcuni, cioè che il pittore non aveva più familiari a Modigliana e che per questo le sue visite dopo il 1870-1871 sarebbero state assai rare. Infatti Eleonora muore a Modigliana il 27 luglio 1881 e sua figlia Fanny, che aveva sposato Bernardo Gualdi, a cui aveva dato un figlio, si spense nel 1885. Pertanto questo disegno, se autentico, avrebbe dimostrato la presenza del pittore al capezzale della sorella. Purtroppo ci sembra che il disegno raffiguri un uomo sdraiato sul letto, un uomo che assomiglia a Silvestro Lega. Inoltre sembrerebbe che la scritta “Gli ultimi momenti di Eleonora Lega-Fanelli” sia stata riportata dopo averne cancellato una precedente. In attesa di una valutazione degli esperti, presentiamo il disegno come un intrigante enigma.

Dove e Quando

MODIGLIANA (FC)

Sala P. Alpi (Ex Chiesa di S. Rocco) Piazza Pinerolo

dal 14 MAGGIO al 17 SETTEMBRE 2017

Orari

Domenica dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Giorni feriali su appuntamento :

Tel. 0546.949515

Sponsored by

Logo persfondobianco
Hosting, web design and administration